Basso Veronese, Comunali, Famiglia

Famiglie a Teatro: domenica 8 novembre 2015

Domenica 8 novembre doppio appuntamento con il teatro per i ragazzi. Fondazione Aida presenta al Teatro Stimate, ore 16.30, Sogno di una notte di mezza estate, una commedia leggera che ha l’obiettivo di introdurre i giovani al teatro di Shakespeare, mentre al Teatro Wojtyla di Zimella, ore 16.00, sarà la volta di Il principe capriccio, una fiaba teatrale dedicata all’amicizia e alla fatica di crescere, primo spettacolo della rassegna dedicata ai ragazzi.

capriccio5Il principe capriccio, una favola per le famiglie, di Pino Costalunga con Andrea Dellai e Stefania Carlesso, non vuole lavarsi la faccia, riporre il ciuccio e mettere in ordine la cameretta. Lo spettacolo in maniera travolgente e divertente, con uno scoppiettante alternarsi di giochi e pazzi travestimenti, di trovate piene di fantasia, di canzoni e giochi parla in maniera dolce e poetica di amicizia, gentilezza e affetto, della gioia e della difficoltà di crescere. Lo spettacolo è il primo dei cinque titoli inseriti nel cartellone di Famiglie a teatro. Seguiranno Amici per la pace (15 novembre) Hansel e Gretel e la povera strega (17 gennaio), Pollicino non ha paura dell’arco (14 febbraio) e L’isola del tesoro (6 marzo).

1120231807_SognoAlle ore 16,30 al Teatro Stimate, rassegna Famiglie a teatro, Fondazione Aida presenterà Sogno di una notte di mezza estate, una commedia leggera di trasformazioni e intrighi diretta dal regista veronese Mirco Cittadini (con Rossella Terragnoli, Marta Boscaini, Matteo Mirandola) che ha l’obiettivo di introdurre i giovani al teatro di Shakespeare, cogliendone tutta la bellezza fatta di stupore e divertimento. “La sfida di questo spettacolo – spiega Cittadini, regista – è l’adattamento, rendere il testo di Shakespeare alla portata dei giovani spettatori rendendo trasparente una trama ricca di intrecci e di storie parallele che si sovrappongono; ma soprattutto l’adattamento in forma scenica usando soltanto tre attori. Da qui l’idea del teatro come gioco, basandosi proprio sull’ambiguità semantica, in inglese, del verbo “to play” che vuol dire sia giocare che recitare. L’idea è quella di trasmettere al pubblico l’idea del meraviglioso, fatto di stupore, divertimento, bellezza… questa è proprio la magia del teatro.”

 

Info

INFO BIGLIETTI
I biglietti potranno essere acquistati:
• presso il teatro, la biglietteria apre un’ora prima dello spettacolo e la domenica dalle 9.00 alle 12.30
• online a questo LINK
INTERO € 6,00 | RIDOTTO: € 5,00

RIDUZIONI
Titolari Carta più e Carta multiPiù (librerie Feltrinelli), Big Card del centro commerciale LA GRANDE MELA, Dopolavoro ferroviario Verona, CRAF Cartiere Fedrigoni, Carta IKEA Family (+ 1 accompagnatore), Cral Comune di Verona, Cral convenzionati, tessera Premium IBS, Mondadori Card, Selecard, voucher Qui! Cultura, Bambini 3-12 anni.
Bambini 0-3 anni: ingresso gratuito

PRENOTAZIONI ED ACQUISTI 
Il servizio di prenotazione dei biglietti può essere fatto:

• per via telefonica il giovedì e il venerdì, telefonando in orario dalle 16:00 alle 18:00 presso la sede di Fondazione AIDA al numero 045/8001471
• online a questo LINK.

I biglietti prenotati andranno ritirati la domenica mattina presso il teatro Stimate, dalle 9.00 alle 12.30. L’assegnazione dei posti avverrà in teatro al momento del ritiro. In caso di mancato ritiro dei biglietti la prenotazione degli ingressi decadrà.

Teatro di Zimella K. Wojtyla Piazza Marconi 1, S. Stefano di Zimella – tel 045 592709 info@zimella.com – www.zimella.com
Teatro Stimate, via C. Montanari 1, 37100 Verona – tel 045 592709.
Fondazione Aida: tel 045 8001471/045 595284 – fondazione@f-aida.it – www.fondazioneaida.it

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>