Comunali, Salute, Verona

Carnevale: maschere e costumi pericolosi

maschera carnevale

Il Carnevale è alle porte e tutto è pronto per mascherarsi e festeggiare il tradizionale Venerdì Gnocolar. Una festa per tutti, soprattutto per i bambini, che non deve mancare di attenzione da parte dei genitori alla sicurezza e prevenzione contro l’uso di prodotti irregolari o addirittura pericolosi. La polizia municipale di Verona ha diramato delle linee guida, a sua volta diffuse dal Ministero della Salute, di cui ve ne diamo anche noi notizia in modo da essere preparati e informati:

Costumi

Il pericolo maggiore è quello dell’infiammabilità, visto che i vestiti sono spesso realizzati in materiale sintetico facilmente infiammabile. Esiste anche pericolo di soffocamento: bottoni o decorazioni di piccole dimensioni potrebbero staccarsi ed essere accidentalmente ingerite, ma anche lacci e laccetti inseriti in cappucci o attorno al collo potrebbero presentare dei rischi. Se presenti, non devono essere scorrevoli ma saldamente ancorati al vestito.

Maschere

Espongono a rischio di soffocamento, se la loro conformazione ed aderenza al viso non permettono di respirare e se non sono presenti idonei fori. Esiste poi anche un rischio chimico: potrebbero essere state realizzate con ftalati, sostanze tossiche assoggettate a restrizione europea molto pericolose per la salute.

Accessori

Possono costituire un pericolo sia fischietti e parti di trombette che potrebbero staccarsi e finire in gola, sia bombolette di schiuma spray che contengono sostanze irritanti, sia ancora oggetti esplodenti o cinture/cinturoni conbordi taglienti.

Casi accertati

In passato sono stati ritirati dal mercato articoli non conformi o pericolosi, spesso di origine cinese:

  • maschere con brillantini che potevano lesionare gli occhi
  • costumi (troppo) facilmente infiammabili
  • cappelli e fasce con bordi taglienti.

Un elenco con tutti i prodotti pericolosi è consultabile nell’archivio dei prodotti pericolosi sul portale web del Ministero della salute.

Consigli della Polizia municipale

  • rivolgersi a negozianti di fiducia
  • verificare le indicazioni sulla confezione (infiammabilità, materiali, idrorepellenza…)
  • testare i prodotti acquistati per verificarne la reazione a sfregamento o trazione, prima di farli utilizzare dai bambini
  • prestare attenzione agli accessori (spade, trombette, bastoni, cappelli,…)
  • assicurarsi che le maschere abbiano idonei fori per permettere al bambino di respirare

Per approfondimenti si legga >> http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=533

You Might Also Like

One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>