Divertimento

Bicchieri Sprint, un gioco di velocità

Ci sono alcuni autori ed editori di giochi da tavolo che credono che per rendere un gioco più bello e coinvolgente bisogna renderlo più complicato. Io non sono d’accordo. Un gioco è bello se funziona bene, scorre liscio e senza inutili intoppi. E se un gioco riesce ad essere bello e semplice allora vuol dire che è geniale: questo è il caso di BICCHIERI SPRINT, un gioco semplice, immediato, che va bene per tutti.

bicchieri sprint 4

Il gioco è composto da 20 bicchierini di plastica colorati divisi in 4 serie uguali, da un mazzo di carte e da un campanello. Ogni giocatore ha quindi 5 bicchieri di colore diverso. Si gira la carta in cima al mazzo. A questo punto ogni giocatore deve disporre i suoi bicchieri nel modo indicato dalla carta il più velocemente possibile. Le diverse immagini sulle carte rappresentano un ordine a volte orizzontale e a volte verticale. Questo significa che a volte i bicchieri vanno messi in fila orizzontale, mentre a volte vanno infilati uno sopra l’altro in modo da formare una torre.

bicchieri sprint 1

Le immagini sono sempre diverse e vanno interpretate con attenzione. Appena ha finito, il giocatore schiaccia il campanello. Il giocatore che ha eseguito correttamente il compito più velocemente si aggiudica la carta. La partita termina quando sono state girate tutte le 24 carte: vince chi ha conquistato più carte. Bisogna perciò osservare e capire bene l’immagine sulla carta e quindi mettere velocemente in ordine i bicchieri.

bicchieri sprint 2

Una partita dura circa 20 minuti e si gioca da 2 a 4 giocatori. Si può cominciare a giocare a 4 anni ed il gioco è molto utile per i bambini piccoli per imparare i colori, per capire le immagini, per migliorare la manualità e per il coordinamento psicomotorio. Con le stesse finalità educative il gioco è utile per essere utilizzato con ragazzi diversamente abili. Ma il gioco piace molto anche agli adulti, è già capitato che alcuni genitori abbiano fatto giocare i loro bambini e poi dopo averli messi a nanna si siano scatenati in avvincenti sfide con i loro amici perché il gioco è sicuramente divertente per tutta la famiglia. La grafica è allegra e simpatica, particolarmente vicina al mondo dei bambini. Il campanello poi fa impazzire tutti i bambini, particolarmente attratti dagli stimoli sonori. Data la natura “agitata” del gioco, la componentistica è ovviamente molto resistente. Il gioco è stato inventato da un autore israeliano, Haim Shafir e pubblicato da una casa editrice tedesca Amigo Spiel. La versione con il regolamento in italiano è disponibile sul nostro sito www.giochidatavolo.info

Buon gioco!

Antonino Calogero
Educatore e ludologo – Coop. soc. Lanza del Vasto
Verona
antonino.calogero@teletu.it

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>