A piedi, Famiglia

AFFLUSSO RECORD PER LA RIAPERTURA DEL PARCO GIARDINO SIGURTÀ

Grande successo per il primo giorno di apertura della stagione 2015 del Parco Giardino Sigurtà: i 600.000 metri quadrati del Parco più bello d’Italia hanno accolto oltre 10.00.000 visitatori nella giornata dedicata alla Festa della Donna. Tra un tour a bordo del trenino e una passeggiata sui manti erbosi, è stata l’occasione per scoprire i primi cenni della primavera con Crochi, Narcisi e Mandorli in fiore.

photogallery_76YKuTKLI numeri erano già da record, 600.000 metri quadrati di superficie, 18 specchi d’ acqua, una grande Quercia di oltre 400 anni d’età; ma il Parco Giardino Sigurtà di Valeggio sul Mincio (VR) ieri, domenica 8 marzo, ha raggiunto un altro importante risultato: nella prima giornata di apertura della stagione 2015 (che terminerà l’8 novembre) oltre 10.000 persone hanno scelto di scoprire le bellezze naturalistiche del Parco più bello d’Italia.

Complice un tiepido sole di una primavera ormai alle porte, famiglie, gruppi di donne (ieri era la Festa della Donna) e comitive hanno trascorso una giornata di relax in uno dei giardini più visitati d’Europa. Tra una camminata tra i sentieri del Parco e un tour a bordo dei comodi golf-cart, le prime manifestazioni della bella stagione hanno catturato gli sguardi e gli obiettivi fotografici di numerosi visitatori: il giallo dei Narcisi che colora il Viale delle Fontanelle e il Bosco dei Verdi Aceri, i Mandorli che accolgono infiorescenze che vanno dal bianco al rosa e il violetto dei Crochi che colora il manto erboso. Senza dimenticare i Tulipani e Giacinti che timidamente iniziano la loro fioritura, preludio di Tulipanomania 2015, l’evento di primavera con un milione di Tulipani in fiore che, insieme a Muscari, Giacinti e Narcisi rappresenta un primato italiano.

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>